Può succedere a tutti di avere perdite di acqua dalle tubature. Nella seguente rubrica, potrai imparare cosa fare quando questo succede, senza panico, in modo molto semplice. Premetto che, è scientificamente provato, le tubature in rame sono quelle che evitano la proliferazione di batteri.

La prima cosa che dovrai fare in caso di perdita d’acqua, dovrai chiudere la chiave generale di ingresso dell’acqua; inoltre dovrai aprire il rubinetto che si trova subito dopo quello generale: in questo modo si libererà la tubatura che c’è dopo la chiave di arresto. Se la perdita riguarda un raccordo, lo puoi fasciare momentaneamente con una camera d’aria, come quelle delle bici o delle auto.

Se, invece, riguarda una fessura della condotta, allora dovrai quel pezzo di tubo e metterci dentro un manicotto, cioè un pezzo di tubo con diametro uguale all’altro e poi fissarlo con due collari a vite. In entrambi i casi, per riparare definitivamente, dovrai pulire bene e poi procedere con saldatura a freddo o a caldo.

Con la saldatura a freddo, devi unire i due componenti e passarli sulla zona danneggiata con un spatola e poi aspettare che asciughi. Utilizzando, invece, il cannello, riscaldalo ad una temperatura che si avvicini a quella di fusione dello stagno e poi spostalo sulla giuntura che perde, mettendoci sopra il filo di saldatura di stagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *